Le Ferriere di Mongiana.pdf

Le Ferriere di Mongiana

Antonio Marino

Quando i Borbone conquistarono il Vicereame, essi ereditarono uno Stato in sfacelo. Con la costituzione del Regno di Napoli e poi di quello delle Due Sicilie, intrapresero una vasta opera di sviluppo, pur se non sempre continua, ed ebbero un occhio particolare proprio per lindustria metallurgica. Per i Borbone infatti sarebbe stato possibile raggiungere uneffettiva autonomia militare (armi) ed industriale (manufatti) soltanto con una produzione nazionale non vincolata agli interessi stranieri del settore, cioè soprattutto francesi ed inglesi. Essi quindi migliorarono le acciaierie esistenti e le relative fabbriche darmi (particolarmente attive quella di Napoli e quella di Torre Annunziata). Anche la Calabria Ulteriore vide una coraggiosa riorganizzazione del settore e nel 1772 furono fondate a Mongiana nuove e moderne «Reali Ferriere ed Officine» su disegno dello spagnolo Conty. Si cominciò dal nulla, accanto ad una cascata e tra boschi: il paese sarebbe sorto poi, gradatamente, abitato dalla manovalanza necessaria alla realizzazione di quella impresa così audace.

Un’altra curiosità, l’Acciaieria di Terni fu fondata il 10 marzo 1884 e parrebbe che le maestranze di Mongiana si trasferirono, o meglio emigrarono, proprio a Terni. Ma questa è un’altra storia, una delle tragiche storie della Calabria post-unitaria. Il polo siderurgico calabrese: le Reali Ferriere e Officine Borboniche di Mongiana

9.64 MB DATEIGRÖSSE
9783330776630 ISBN
Le Ferriere di Mongiana.pdf

Technik

PC und Mac

Lesen Sie das eBook direkt nach dem Herunterladen über "Jetzt lesen" im Browser, oder mit der kostenlosen Lesesoftware Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Für Tablets und Smartphones: Unsere Gratis tolino Lese-App

Andere eBook Reader

Laden Sie das eBook direkt auf dem Reader im Hugendubel.de-Shop herunter oder übertragen Sie es mit der kostenlosen Software Sony READER FOR PC/Mac oder Adobe Digital Editions.

Reader

Öffnen Sie das eBook nach der automatischen Synchronisation auf dem Reader oder übertragen Sie es manuell auf Ihr tolino Gerät mit der kostenlosen Software Adobe Digital Editions.

Aktuelle Bewertungen

avatar
Sofya Voigtuh

Presso le ferriere di Mongiana venivano prodotti manufatti soprattutto a uso bellico, ma anche per uso civile. In ambito civile si producevano busti per monumenti, tubi, campane, ruote di ferro, elementi di macchine, argani, pesi, bracieri, mortai, zappe, chiavi, ma anche pezzi speciali di grandi dimensioni e di forme complesse come bulloni, maglie, catene, componenti per i primi ponti sospesi Le Ferriere di Mongiana. Un'occasione mancata: Amazon.de ...

avatar
Mattio Müllers

Architectural_Graphic| Le Reali Ferriere …

avatar
Noels Schulzen

Mongiana (/mon'ʤana/, Mungiana in dialetto calabrese) è un comune di 779 abitanti della provincia di Vibo Valentia.EtimologiaIl nome è stato preso da un ruscello omonimo che scorreva lungo il suo territorio, sulla Piana Stagliata di Micone al centro di folte selve e deriverebbe dal latino Montis e Janua ovvero Porta della montagna oppure da Montis Janui Monte del Dio Giano.StoriaLe origini

avatar
Jason Leghmann

L'ingresso della Fabbrica d'Armi di Mongiana, costruita su progetto dell'Ing. SAVINO, nel 1852 è costituita da 2 imponenti colonne in ghisa in stile dorico, alte 4,64 metri. All'interno dell'atrio troviamo due piccole colonne nello stesso stile e 2 mezze colonne, e al di sopra due nicchie che contenevano le effigi di San Francesco e di Santa Tecniche di produzione - Museo delle Reali …

avatar
Jessica Kolhmann

LE FERRIERE DI MONGIANA - Pane&Rose-Acri Le ferriere di Mongiana, raccontavano lo svolgimento quotidiano del lavoro, in mezzo alle suggestive vallate delle serre, così sdraiate al sole ed esposti ai venti dell’Aspromonte (mai nome è stato più azzeccato). Raccontavano i silenzi notturni contornati dalle voci della Ghiandaia, della Poiana, dei Barbagianni e del Picchio verde. Le